Maschietti sempre piu' esigenti

Anche per gli uomini si creano nuovi stili basandosi a nuove tendenze, su cosa ci mostra il cinema, la moda o i grandi personaggi. Ma prima di modellare o creare nuove forme e necessario conoscere le regole standard del taglio corto maschile. Una pettinatura perfetta impone prima di tutto di osservare lo schema di crescita della capigliatura sentendone la consistenza, passando e ripassando il palmo della nostra mano sulla testa del nostro cliente possiamo fare un quadro della forma geometrica della testa. Questo ci aiutera’ a capire le zone in cui possiamo tagliare di piu’ e quelle dove invece possiamo limitarci a spuntare. Un Altro elemento importante da non sottovalutare e’ la linea del collo.



Spesso i capelli crescono di più al centro o ai lati in un'unica direzione rendendo più difficile un taglio adatto. una buona soluzione potrebbe essere quella di sfumare le ciocche sul collo oppure in base al taglio sempre sul collo si puo’ mantenere la capigliatura più lunga di pochi centimetri per coprire la linea frastagliata. Il taglio come dicevamo va scelto anche in base alla geometria della testa e le caratteristiche facciali, gli uomini tendono ad avere la testa a forma di "uovo" e se non si adatta il giusto taglio si rischia di ottenere un pessimo risultato. Bisogna capire che tipo di lavoro e’ esteticamente adatto da realizzare in base al viso e dare il giusto consigli. Quando un cliente ha un inizio di calvizie e’ opportuno evitare di creare look con i capelli lunghi sul collo perche’ evidenziano ancora di piu’ il problema, al contrario bisogna tagliare quel poco sufficiente per rendere meno visibili le calvizie. Gli uomini a volte piu’ delle donne tengono al proprio look, sempre piu’ spesso ci ritroviamo a consigliare prodotti per la cura dei capelli, o creme per la cura del viso o delle mani e bisogna sapere come far fronte alle esigenze dei maschietti come quando lo facciamo con le nostre amiche, stesso impegno e stessa cura.